Dopo i fatti accaduti a Chernobyl, non sono stati pochi i volontari provenienti da tutte le parti del mondo che hanno aiutato le vittime di quel disastroso evento verificatosi nel lontano 1986 in Ucraina. Purtroppo le conseguenze si sono riversate su vaste aree intorno alla centrale e non solo.

Gli aiuti non sono stati rivolti solamente a uomini, donne e bambini, c’è chi ha pensato anche agli animali. Molti organismi si sono mobilitati per aiutarli e ancora oggi molti di essi continuano senza stancarsi.

C’è chi fornisce assistenza medica ai cani randagi nella zona devastata dalle radiazioni (una contaminazione ancora presente ma non pericolosa se si permane per poco tempo), chi invece ha deciso di indire una raccolta fondi per poter aiutare i volontari con tutto ciò che serve per sfamare questi animali e chi invece ha deciso di offrire la possibilità a tutti coloro che lo desiderano, di adottare un cucciolo che molto probabilmente non sarà in grado di superare l’inverno a causa delle rigide temperature.

Lo scorso anno l’ente no profit è riuscito a trovare casa a 40 cuccioli, quest’anno si spera in una cifra più modesta. Da quanto si apprende, i cuccioli mostrano livelli bassi di radiazioni e dopo l’impiego di svariati disinfettanti possono essere tranquillamente accolti in casa senza destare pericoli o rischi.

Aiutare i cani di chernobyl

Ecco un altro grande progetto in corso: tutte le informazioni al riguardo

Ma a quanto pare è nata da poco tempo un’altra iniziativa. Il programma si chiama “Dogs of Chernobyl” di Airbnb. Prendendo parte di questo progetto chiunque potrà vivere un’esperienza di volontariato abbinata a sua volta ad un soggiorno in Ucraina per aiutare i discendenti dei cani sopravvissuti alle radiazioni.

Nonostante le svariate situazioni che si sono create, i cani sono rimasti ugualmente socievoli all’interazione umana. Secondo gli ultimi dati riportati, sono circa 220 i cani rimasti nella zona rossa, mentre 750 si trovano nella zona di alienazione.

Per chi volesse partecipare, il costo è di 349,00€ per ogni partecipante. Le date disponibili partono da questo mese di dicembre fino a marzo 2020.

Se anche tu dunque, vuoi renderti disponibile e aiutare in prima persona questi splendidi esemplari, non indugiare, ma fatti avanti!

aiutare i cani di chernobyl

Prodotti: salute del cane

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.