Quando decidi di voler adottare un cucciolo, l’entusiasmo è così tanto che non vedi l’ora di presentarlo ai tuoi amici fedeli. Ma i tuoi cani o gatti che siano, potrebbero inizialmente non condividere la tua stessa gioia ed entusiasmo, proprio così…quindi non aspettarti che accolgono il nuovo arrivato a “zampe” aperte.

La presentazione va fatta con la giusta cautela in modo tale che la socializzazione avvenga con la massima serenità possibile. In questo modo avrai maggiori probabilità di successo. Come dice un vecchio proverbio:”Hai soltanto una possibilità per fare buona impressione“, quindi sfruttala al meglio!

Sicuramente introdurre in casa un nuovo membro non è un’impresa facile, ma seguendo alcuni consigli che ora ti illustrerò, il nuovo arrivato potrà adattarsi al “branco familiare“. Come per tutte le cose però, occorre tempo e tanta pazienza.

Presentare il tuo cane ad altri cani

Regole e consigli per presentare il tuo cane ad altri cani

Avere tempo a disposizione

Non pensare che bastino poche ore e il tuo cane entrerà in sintonia con altri suoi simili! Assolutamente no, non funziona in questo modo. Devi prenderti del tempo a disposizione, e poi sarebbe utile chiedere aiuto a qualche membro della famiglia perchè i cani a primo impatto potrebbero azzuffarsi.

Insomma è meglio pensarle tutte e adottare fin da subito degli utili accorgimenti che prendere la situazione alla leggera e andare incontro a delle conseguenze che potrebbero rivelarsi anche deleterie, in alcuni casi.

Preparare la casa

Questo è un altro fattore che non va affatto sottovalutato. Preparare l’abitazione nella misura adeguata per il nuovo arrivato si rivela di vitale importanza. Nei primi tempi è doveroso non farli convivere nello stesso ambiente, ma ognuno deve avere un proprio spazio. Questa regola vale non solo per la collocazione della cuccia, ma anche per la ciotola.

Ogni cane deve avere un proprio spazio dove poter mangiare e riposare. Ma per favorire la relazione tra i due pelosi, devi fornirgli lo stesso numero di giochi e di ciotole, tutti in parti uguali in modo da evitare probabili contese o gelosie.

Anche il tempo da dedicargli dovrà essere ripartito in maniera uguale e nella stessa modalità. Spesso si tende a coccolare di più il nuovo arrivato perchè si pensa che si senta solo e abbandonato, ma si tratta di una pratica sbagliata perchè la conseguenza di questo atteggiamento non fa che portare ad una forma di gelosia da parte del “vecchio” cane.

Presentare il cane in un territorio neutro

Presentare il nuovo arrivato in un territorio neutro

La socializzazione potrebbe essere fatta anche al di fuori dalle mura domestiche, forse sarebbe più auspicabile, sai perché? La risposta è molto semplice: perché ti troverai in un territorio neutro e in aggiunta, utilizzando il guinzaglio, avrai più probabilità di tenerlo sotto controllo qualora si dovesse manifestare un’improvvisa reazione da parte del “vecchio” cane.

Anche qui avrai bisogno di qualcuno che conduca l’altro peloso al guinzaglio. Ma attraverso questa tecnica potrai controllare meglio la situazione e potrai permettere loro di annusarsi a vicenda per conoscersi meglio.

Come presentare il nuovo arrivato al tuo gatto

Ora vediamo qual è il giusto metodo da adottare per far si che la socializzazione tra il nuovo arrivato e il gatto avvenga con successo. Da premettere che anche in questo caso bisogna avere un atteggiamento calmo, paziente e soprattutto bisogna avere sangue freddo.

Per la presentazione ti consiglio di mettere il guinzaglio al tuo quadrupede perchè l’animale domestico già presente in casa si sente padrone del suo territorio e ciò potrebbe causare delle reazioni inaspettate.

Se devi introdurre un nuovo cane in casa e hai già un gatto adulto allora l’inserimento potrebbe diventare difficile, ma non impossibile. Tuttavia procedi in questo modo: i primi giorni evita il contatto tra i due e chiudi il cucciolo in un’altra stanza perchè non avendo ancora sviluppato un suo territorio è molto più facile che si ambienti lì.

Quando gli dai da mangiare posiziona le due ciotole nelle parti opposte della porta cosicchè entrambi assoceranno al cibo l’odore dell’altro animale. L’olfatto è molto importante, per cui come primo impatto potrebbe rappresentare una valida strategia per conoscersi tramite questo senso.

presentare il cane al gatto

Dopo qualche giorno invece, prova a farli conoscere direttamente ma solo per qualche minuto. Se il cane comincia a saltellare o a voler giocare con il micio prova a tenerlo a bada perchè è molto facile che il felino sentendosi minacciato provi a graffiarlo.

Se il cucciolo si avvicina per annusarlo ma è tranquillo e d’altro canto il gatto resta inerme allora lascialo fare, ma solo per pochi minuti. Ripeti questa pratica per diversi giorni e vedrai che gradualmente impareranno a conoscersi. In questo modo riuscirai a creare una convivenza pacifica.

Se invece, entrambi sono cuccioli, il problema non si pone perchè piano, piano l’uno si abituerà alla presenza dell’altro ed è molto più facile che diventino amici.

Spero che questi consigli appena forniti siano stati utili.

Alla prossima!

Prodotti: linguaggio del cane

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.