Una delle esperienze più brutte che un proprietario possa vivere è vedere il proprio amico a quattro zampe scappare di casa. È terrificante immaginare cosa potrebbe accadergli, soprattutto se si tenta di richiamarlo ma senza esito.

Prima di tutto è importante comprendere il motivo per cui il cane ha la tendenza di scappare quando si apre la porta di casa. Lui non sa che è molto pericoloso uscire, ma ci sono diversi fattori che scatenano nell’animale il desiderio di fuga: l’istinto, la curiosità, la voglia di esplorare, mancanza di esercizio fisico o mentale.

Allora cosa bisogna fare al riguardo? È molto semplice, impartire delle regole quanto prima. Ma è doveroso fare una piccola precisazione: la personalità di un cane non è mai uguale ad un altro esemplare, per cui l’addestramento va fatto con pazienza e con molta calma.

Insegnare dunque, al tuo pet a non uscire fuori di casa è fondamentale non solo per la sua incolumità, ma anche per quella degli altri soprattutto se si tratta di un esemplare dall’indole aggressiva. L’animale fuori casa da solo, specialmente in città è a rischio ed educarlo a stare dentro casa si rivela necessario.

Cani che aspettano vicino alla porta

Educare un cane a non uscire di casa: ecco alcune precauzioni

Il cane va educato quando ancora è cucciolo, perché non ha assunto alcun genere di comportamento che lo porta ad allontanarsi dalla sua abitazione. A ogni modo ci sono alcune piccole accortezze che si possono mettere in atto per salvaguardare la sua vita. Una di queste è l’acquisto di un cancelletto.

Sul mercato ce ne sono di diversi modelli e tipologie, si può acquistare quello che meglio si avvicina al proprio stile di arredo così il tutto sarà in armonia senza creare contrasti. Questa piccola barriera è molto facile da installare e da smontare, inoltre si può posizionare in qualunque posto della stanza.

I materiali che si possono prediligere sono innumerevoli, ma per assicurare resistenza e durevolezza nel tempo ti consiglio di focalizzare l’attenzione sull’acciaio o sul legno, ideali per ambienti sia moderni che classici.

Se non vuoi utilizzare il cancelletto allora assicurati che il pet abbia il guinzaglio quando dovrai aprire la porta di casa o in alternativa, rimanga chiuso in un’altra stanza.

Detto questo, vediamo come educare un cane a non scappare di casa quando si apre la porta.

Cane fuori dalla porta

Come addestrare il cane a non fuggire di casa quando apri la porta

  1. Per sicurezza mettigli il guinzaglio prima di procedere con l’addestramento, dopodiché inizia con il comando “seduto” spingendolo a sedersi. Una volta seduto apri lentamente la porta.
  • 2. Se il peloso non rimane nella stessa posizione, chiudi immediatamente la porta. Nel momento in cui si appresta nuovamente a rimanere seduto, procedi in modo molto lento.
  • 3. Se stai aprendo la porta il cane rimane anche solo per qualche secondo seduto, è già un traguardo. Comincia a lodarlo e a fornirgli qualche ricompensa come giusto che sia.
  • 4. Aumenta a mano a mano la quantità di tempo per farlo stare seduto mentre apri la porta di casa. L’esercizio va ripetuto tutti i giorni non più di 5 o 6 minuti.

Come per ogni tipo di addestramento che si rispetti è necessario che ci sia costanza, pazienza e soprattutto coerenza nei comandi e nelle azioni. Ogni esemplare ha una tempistica di apprendimento differente rispetto ad un altro, la cosa importante è rispettare i suoi tempi senza sgridarlo o picchiarlo, perché le conseguenze di tale comportamento potrebbero arrecare danni non indifferenti.

Forse potrebbe interessarti anche: Come insegnare al tuo cane a stare al guinzaglio.

Libri sull’argomento:

[content-egg module=Amazon template=list]

Prodotti: addestramento cane

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.