Lo Shikoku è una razza giapponese di origine molto antica. E’ stato dichiarato nel 1937 come monumento nazionale. E’ un cane molto resistente alle intemperie ma anche allo sforzo fisico. Le sue prestazioni sono piuttosto elevate soprattutto per la caccia al cinghiale. E’ un esemplare che difficilmente si stanca, è molto intelligente e sveglio.

Shikoku origini

Come detto in precedenza questa razza è originaria del Giappone, nello specifico proviene dall’isola di Shikoku. Esistono tre varietà di questa razza: Awa, Hata e Hongava. I cani di quest’ultima varietà conservano il più alto grado di purezza rispetto alle altre due. Awa non è riuscita a sopravvivere alla seconda guerra mondiale, in quanto non c’erano più esemplari per eseguire l’accoppiamento.

In Europa così come in Italia, lo Shikoku non è molto conosciuto, la sua presenza la si può scorgere durante le esposizioni canine.

Il suo aspetto è simile allo Shiba Inu, ma si differenzia per molteplici fattori che illustreremo in avanti.

Shikoku caratteristiche

Si tratta di un cane di media taglia, si presenta molto proporzionato e rispetto ad altri esemplari giapponesi, è molto più muscoloso soprattutto nella parte posteriore. ha un’altezza al garrese di 46-55 cm, mentre il peso varia dai 16 kg ai 25 kg.

Collo: robusto e muscoloso.

Occhi: piccoli, di forma traingolare e si presentano ben distanziati tra di loro.

Orecchie: piccole e inclinate in maniera leggera in avanti.

 

 

Prodotti: guinzagli per cani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.