Preparare il cane all’inizio della scuola può non essere semplice. Quando le scuole ricominciano, il pensiero potrebbe traumatizzare non solo i genitori ed i bambini, ma anche i cani. Mentre per i primi e i secondi la scocciatura può consistere nel doversi abituare nuovamente al ritmo, per il cane è diverso. L’animale infatti dovrà superare il fatto di dover rimanere da solo in casa.

Preparare il cane all’inizio della scuola: come fare

Per riuscire a preparare il cane all’inizio della scuola, si devono seguire alcune semplici accortezze. Prima di tutto, il proprietario dell’amico a quattro zampe dovrebbe pensare in modo anticipato all’evento. Questo significa che prima della data d’inizio scuola, cioè prima che la casa rimanga vuota e il cane sia da solo, l’animale va abituato.

Giochi Cani solitari

Abituarlo implica di preparare dei giochi che lui può fare in assenza dei padroni, oppure anche fargli capire che presto starà da solo più tempo. Per riuscire a preparalo, prima dell’inizio della scuola ci si può assentare almeno per un paio di ore al giorno, in modo che il cucciolo impari a cavarsela in momenti simili.

Come si sa, i cani soffrono di solitudine, se questa è composta da momenti lunghi. Per riuscire a non farlo stare male, dato che si troverà da solo, si possono preparare diversi snack e poi li si può sistemare nel congelatore. Al momento del bisogno, li si può far scongelare ed utilizzare. Questi andranno nascosti in più punti della casa, al fine di stimolare il cane a cercarli.

Si tratta quindi di una sorta di caccia al tesoro, che può tenere il cane impegnato anche per diverse ore, in modo che non si annoi e che si distragga. Il padrone dovrà tenere conto che soprattutto i primi giorni e le prime ore, il cane potrebbe soffrire per la mancanza delle altre persone in casa. Questo però sarà evitato se i giochi che si organizzeranno, saranno molto divertenti per il cucciolo.

Cane inizio scuola

Preparare il cane all’inizio della scuola: altri consigli utili

Un altro consiglio è far uscire il cane già al mattino, ed organizzarsi con gli altri familiari, in modo che qualcuno lo porti fuori anche nelle prime ore del pomeriggio. In tal modo, il cane non dovrà rimanere troppo tempo da solo e inoltre, potrà distrarsi facendo passeggiate con i padroncini.

Se proprio non risulta possibile smezzare la giornata e fare in modo che qualcuno verso l’ora di pranzo si occupi dell’amico a quattro zampe, assumere un dog sitter oppure chiedere ad una vicina se può portarlo fuori. In fondo, il cane non può aspettare la sera, momento della giornata in cui tutti rientrano, per uscire fuori o fare la sua seconda passeggiata.

Giocare con il cane

La prima deve essere svolta tassativamente al mattino, e anche se molte persone vanno di corsa per non fare tardi al lavoro, si deve ricordare di pensare anche al proprio cane! Infine è molto importante non dimenticare di lasciare sempre al cane dei giocattoli con cui giocare.

Se il cane non potesse svolgere la caccia al tesoro con gli snack perché magari segue una dieta particolare, allora si può scegliere come alternativa, quella dei giochi. Questi possono essere nascosti in casa e poi il cane dovrà trovarli, oppure basterà che il cane abbia modo di utilizzare tutti i suoi giocattoli, in assenza di compagnia.

Seguendo questi piccoli consigli, e abituando il cane a mano a mano a stare da solo in casa, il suo senso di solitudine sarà sempre minore, fino a quando finirà con l’abituarsi. Insomma, in questo modo, l’inizio della scuola non sarà traumatizzante né per lui, né per i padroni, che lo dovranno lasciare da solo in casa tante ore.

Cane solo scuola

Prodotti: cibo per gatto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.