State pensando di ​adottare un chow chow​ ma volete avere prima qualche informazione sul suo carattere, come si addestra e dove trovare i cuccioli? Vediamolo insieme.

Non vedete l’ora di adottare un chow chow ma non sapete bene da che parte cominciare con questa razza di cane? Dove trovarlo, come addestrarlo, che tipo di ​carattere ​ha, quanto costa: sono domande molto comuni che chiunque si pone prima di adottare qualsiasi razza di cane o di gatto e oggi diamo le risposte per quanto riguarda la razza chow chow. Questa razza è tra le più antiche al mondo ed è difficile risalire alla sua origine. Vediamo insieme la storia del chow chow e tutte le informazioni utili prima di adottarlo.

  •  Chow Chow: origine e curiosità
  •  Carattere e come addestrare l’animale
  •  Quanto costa un cucciolo e dove trovarlo

Chow chow: origine e curiosità

Ciò che sappiamo è che il chow chow è diventato popolare in ​Cina​ circa duemila anni fa e che i primi esemplari arrivarono in Europa, precisamente in Inghilterra, nel 1780 tramite mercanti cinesi. In Cina questa razza veniva utilizzata come cane da guardia dagli imperatori per le notevoli doti di fiuto e la grande forza. Oltre che per fare la guardia i chow chow venivano utilizzati anche come cani da caccia e da tiro al carretto.

Il nome cinese di questa razza vuol dire”​cane leone ammansito“​ mentre è difficile risalire all’origine del nome occidentale di questo cane, chow chow appunto. Questo curioso epiteto deriva, probabilmente, dal termine “chaou” o “tchaou“, che definiva i commercianti cinesi che viaggiavano fino in Europa per vendere la loro merce, chiamata appunto chow chow.

Alla fine del 1800 era possibile trovare alcuni esemplari di chow chow tenuti nei giardini zoologici inglesi e descritti come una razza semi selvatica. Oggi sono in molti ad amare il chow chow​, questa pelosissima razza che ricorda un incrocio tra un orso e un leone, ma chi lo ha amato in passato? Personaggi come lo ​zoologo Konrad Lorenz​, il padre della psicanalisi Sigmund Freud e il presidente degli Stati Uniti Calvin Coolidge lo hanno definito il loro cane preferito.

C’è anche una ​leggenda​ che riguarda il colore della lingua del chow chow, che assume toni dal viola al nero. La leggenda parla di un monaco che si ammalò tanto gravemente da non potersi alzare dal letto per prendere legna da ardere per il fuoco. I suoi cani, per aiutarlo, uscirono e andarono in giro per il bosco a trovare ciocchi da ardere. Lì le bestiole trovarono dei ciocchi rimasti bruciati da un incendio e, portandoli al padrone, la loro lingua si colorò di nero e rimase, da quel giorno, del colore del legno bruciato.

Chow chow: carattere e come addestrarlo

Qual è il​ carattere del chow chow?​ Se ne sentono dire molte in merito, soprattutto sul suo essere un cane indipendente, ma sarà vero? Si, lo è. Il chow chow, però, non si distingue solo per la sua indipendenza ma anche per il temperamento tranquillo e leale. Queste caratteristiche ne fanno il perfetto cane da guardia ma anche un animale adatto a stare in famiglia, seppur non con bambini troppo piccoli. Il temperamento di questo cane lo rende silenzioso e poco incline all’abbaiare. Il chow chow si adatta alla vita in casa o in appartamento senza problemi ma rimane bisognoso di movimento quotidiano e richiede, com’è facile intuire dal suo aspetto, molta cura. Il suo pelo deve infatti essere sempre ben pettinato e mantenuto pulito. Rispetto agli altri cani non è sempre disposto a socializzare ma non si dimostra comunque aggressivo nei loro confronti.

Per quanto riguarda l’addestramento, visto il suo carattere un po’ distaccato questo cane deve essere stimolato a socializzare in maniera regolare e contenuta. Come già accennato è bene che si muova regolarmente e che il pelo sia sempre ben curato, pena arrossamenti della pelle o reazioni allergiche. Per quanto riguarda l’alimentazione, è bene prestare attenzione a ciò che mangia un chow chow per mantenerlo sano e vigoroso così come la sua natura prevede. A questo scopo può essere consigliabile prediligere un’​alimentazione naturale​ con l’aggiunta di qualche biscotto fatto in casa (ti consigliamo di leggere la ​ricetta qui​).

Chow chow: quanto costa un cucciolo e dove trovarlo.

A seconda del pedigree un cucciolo di chow chow può arrivare a costare anche prezzi altissimi, intorno ai 1.000 euro. Se decidete di adottare un cucciolo di chow chow è bene rivolgersi ad allevamenti riconosciuti ENCI o alle associazioni internazionali.
Il cucciolo deve essere venduto con pedigree, l’attestato che ne certifica la buona salute, il microchip e il passaggio di proprietà non prima di aver compiuto due mesi di vita.

Dove si possono trovare i ​cuccioli di chow chow​? È possibile, oltre che da allevamenti riconosciuti, trovare cuccioli di chow chow anche in allevamenti privati – sempre prestando attenzione alla questione del pedigree e agli attestati che ne garantiscono la salute.

 

Prodotti: salute del gatto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.