Quando è obbligatorio stipulare l’assicurazione per il cane? E a cosa serve? Facciamo chiarezza sulle leggi in vigore

Assicurare i cani è necessario? Dipende da cosa si intende per necessario. L’assicurazione per cani è una polizza decisamente utile per tutelarci da imprevisti poco gradevoli. Ad esempio, se sfortunatamente il nostro cane è vittima di un incidente o se arreca danni a cose o persone, l’assicurazione ci viene in aiuto. Coprirà in parte le spese veterinarie così come l’indennizzo per i danni a terzi. In questo senso assicurare il cane ha certa mente i suoi vantaggi. Ma l’assicurazione per cani è anche obbligatoria?

Assicurazione per cani: la vecchia legge

Secondo un’ordinanza del 2006 assicurare il cane era obbligatorio in base alla razza del cane in questione. In particolare erano state individuate 17 razze “pricolose”, tra le quali il  Rottweiler,il Pit bull, il Mastino napoletano, il Bulldog e alcune razze di Cani pastore. Tuttavia questa legge partiva da un presupposto errato: la pericolosità intrinseca di questi cani. Scientificamente invece non esistono razze pericolose di per sé, semmai padroni irresponsabili. A seguito di numerose proteste, anche da parte delle asociazioni cinofile, l’ordinanza è stata abrogata nel 2009.

Nuova legge: quando è obbligatorio assicurare il cane

Quindi l’assicurazione per cani è obbligatoria o no? Lo è in alcuni casi, che non dipendono più dalla razza. Secondo la nuova ordinanza, è il veterinario che stabilisce quando un cane necessita di essere assicurato. Inoltre l’assicurazione per cani è obbligatoria quando il cane ha manifestato in precedenza atteggiamenti pericolosi. In tutti gli altri casi, assicurare il cane è una libera scelta del proprietario.

Prodotti: criceto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.