Connect with us

Animalovers

Animalovers

Tutte le razze di cani giapponesi: una più irresistibile dell’altra

Akita Inu cane giapponese

Curiosità

Tutte le razze di cani giapponesi: una più irresistibile dell’altra

Una guida completa ai cani giapponesi per imparare a conoscere questi splendidi animali

I cani giapponesi sono tra i più apprezzati compagni a quattro zampe. Sia per l’aspetto spesso magnifico di alcune razze, dallo Shiba Inu al cane Akita, sia per le particolari virtù del carattere. Ma è facile confondersi tra diverse razze di cani giapponesi se non se ne conoscono tutte le caratteristiche. Ecco perché abbiamo approntato per voi una guida completa ai cani di origine giapponese, per imparare a conoscerli meglio e magari scegliere il vostro preferito.

Nello specifico parleremo di:

  • Cani giapponesi taglia piccola: Shiba Inu, Spitz giapponese nano
  • Cani giapponesi taglia media: Kai, Kishu, Hokkaido e Shikoku
  • Cani giapponesi taglia grande: Akita Inu, Tosa Inu

Razze giapponesi taglia piccola: Shiba Inu e Spitz giapponese

I cani giapponesi di piccola taglia sono ricercatissimi per il loro carisma formato mignon. Il più celebre è probabilmente lo Shiba Inu, antica razza forse introdotta in Giappone dalla Cina, tra il 6000 e il 300 a.C. Detto anche “cane piccolo”, lo Shiba ha un fisico comunque robusto e resistente. Questi fattori, insieme all’agilità, lo hanno reso molto apprezzato nella caccia. Leale, vivace e amante delle coccole, lo Shiba è anche un ottimo cane da compagnia, nonché bellissimo da vedere. Il pelo corto varia dal rosso al bianco e ha una consistenza morbida al tatto.

Shiba Inu cane giapponese
Cani giapponesi: Shiba Inu.

Lo Spitz giapponese nano è un altro cane taglia piccola che conquista per intelligenza e dolcezza. Soffice come una nuvola bianca, lo Spitz giapponese muta il pelo uno o più volte l’anno, dunque siete avvertiti! Diffidente con gli estranei, è affezionatissimo alla famiglia che lo accudisce. Ma non lasciatevi ingannare dall’apparenza di cane da salotto: è pieno di energie e di voglia di giocare.

spitz giapponese bianco
Cani giapponesi: Spitz giapponese.

Cani giapponesi taglia media: Kai, Kishu, Hokkaido e Shikoku

Talvolta confuso con uno Shiba Inu, il Kai-Ken è detto ancke Tora Inu (cane Tigre) in virtù del manto particolare. Quando tende al rosso è detto Aka Tora, quando il nero prevale è chiamato Kuro Tora, Chu Tora la sfumatura intermedia. Come lo Shiba ha orecchie triangolari e coda folta e un fisico ben proporzionato. Forte e agile, è solitamente buono sia con i suoi simili che con gli umani e i bambini, motivo per cui è spesso scelto dalle famiglie. Si tratta comunque di una razza giapponese abbastanza rara, proclamata, come lo Shiba e l’Akita, monumento nazionale del Giappone.

Kai cucciolo
Cani giapponesi: Kai Ken cucciolo.

Il Kishu Inu è un cane giapponese di taglia media che eredita il suo nome da una regione montuosa del Giappone. Non è ancora molto diffuso in Occidente, ma è molto amato in Asia per il fisico agile e il carattere docile e fedele. Come gli altri cani giapponesi, ha orecchie e occhi triangolari e una coda folta e arrotolata. Un tempo il manto era maculato ma, dal 1935, sono stati selezionati solo cani monocolori. Oggi esistono  Kishu bianchi, color sesamo e rossi.

Cani giapponesi: Kishu Inu bianco
Cani giapponesi: Kishu Inu

Il cane Hokkaido è forse la razza più antica del Giappone. I primi esemplari risalgono a più di 3000 anni fa. Un tempo utilizzati per la caccia agli orsi, oggi gli Hokkaido Inu sono anche fedeli cani da compagnia, addestrabili con facilità. Sono molto fedeli al padrone e dimostrano una spiccata intelligenza. Il mantello può essere color sesamo, ma anche rosso, nero, nero focato, tigrato e bianco.

cani giapponesi: Hokkaido bianco e Hokkaido rosso
Cani giapponesi: Hokkaido Inu

Un altro cane giapponese di media taglia è lo Shikoku, originario dell’omonima isola. È un cane molto simile allo Shiba Inu, ma di dimensioni più grandi. L’aspetto ricorda vagamente quello di un lupo, fiero e proporzionato, soprattutto quando il manto è bianco e nero. Altri tipi di mantello sono il nero e il nero con macchie rosse. Indipendente e leale, è anche un cane che ha bisogno di spazi aperti e movimento.

Cani giapponesi: Shikoku bianco e nero.
Cani giapponesi: Shikoku bianco e nero.

Cani giapponesi taglia grande: Akita Inu e Tosa Inu

L’Akita Inu non ha bisogno di presentazioni. Un po’ perché è un cane molto popolare anche in Europa, un po’ perché ne abbiamo già parlato diffusamente qui. Ci limitiamo a ricordare che un cane affettuoso e coraggioso, capace di fare follie per il proprio padrone, come dimostra la storia del cane Hachiko. È anche un animale meraviglioso, dal pelo folto e dal fisico massiccio. Il manto può essere rosso, bianco, sesamo e tigrato. Ha un carattere molto dolce e calmo, affabile anche con gli estranei. La forza e la temperanza che dimostrano hanno reso noti gli Akita anche come cani dei Samurai.

Cani giapponesi: Akita Inu rosso
Cani giapponesi: Akita Inu.

Tra i cani giapponesi di taglia grande c’è anche il più recente Tosa Inu, incrocio tra Bulldog, San Bernardo e Dogo Argentino. Il corpo muscoloso e le dimensioni possono intimidire, ma questi cani sanno essere anche calmi e obbedienti. Sono cani dall’indole tranquilla, se vengono educati adeguatamente, e hanno occhi particolarmente espressivi. Il manto può essere rossiccio, oppure fulvo con macchie bianche, o ancora bianco con macchie rossastre.

Che ne pensate? Avete scelto il vostro preferito?

Cani giapponesi: Tosa rossiccio
Cani giapponesi: Tosa Inu.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Curiosità




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio