Connect with us

Animalovers

Animalovers

Porcellino d’India: cosa sapere prima di adottarlo

porcellino d'India bianco e marrone

Consigli

Porcellino d’India: cosa sapere prima di adottarlo

Volete adottare un porcellino d’India? Ecco cosa non potete ignorare

Sono molte le persone che nel cercare un animale domestico, magari per far felici i propri figli, preferiscono adottare un porcellino d’India. Magari credendo che richieda meno cure rispetto a cani e gatti. La realtà non è proprio così: ecco cosa sapere prima di decidere di adottare un porcellino d’India.

Attenti alle troppe cucciolate

Il porcellino d’India, o cavia domestica, è un roditore molto simpatico. Un animale adulto può arrivare al peso di un kg e ha una vita media di 6-7 anni.
Questo animale ha specifiche esigenze nutrizionali, e non solo. Ecco perché prima di prenderne uno in casa è bene conoscerle adeguatamente. La prima cosa da dire è che si tratta di un animale gregario. Ha bisogno di compagnia e soffre se resta solo: prenderne uno significa condannarlo alla sofferenza. Più opportuno, dunque, prenderne almeno due.

Nell’adottare la coppia è bene valutarne anche il sesso. Infatti, il porcellino d’India si riproduce continuamente. La femmina raggiunge la maturità sessuale già a un mese e non ha periodi di sosta neanche durante l’allattamento. Il continuo stato di gravidanza può però nuocere alla sua salute, così come potrebbe nuocerle una gravidanza precoce, prima dei 4 mesi.

Ecco perché bisognerebbe tenere gli animali di sesso opposto separati e separare anche fratelli e sorelle delle diverse cucciolate, nonché madri e figli. Il rischio è quello di ritrovarsi tanti cuccioli senza sapere cosa farne. Può essere rischioso anche far accoppiare per la prima volta la femmina dopo gli 8 mesi. Infatti, a quell’età, le ossa del bacino sarebbero già saldate, comportando problemi durante il parto sia per lei che per i cuccioli.

L’alimentazione del porcellino d’India

Dal punto di vista nutrizionale, il porcellino d’India ha bisogno di un mix specifico di alimenti. Quotidianamente deve mangiare il 10% del suo peso in verdure fresche. Ovviamente queste devono essere adeguatamente pulite e preparate. Deve inoltre mangiare una porzione di granuli e del fieno di buona qualità. Il porcellino d’India ha anche bisogno di un’integrazione di vitamina C quotidiana: è possibile trovare formulazioni specifiche nei negozi specializzati per animali.

Prendersi cura del porcellino d’India

Dal momento che ha una salute abbastanza delicata, è molto importante curare l’igiene del luogo in cui vive l’animale. La lettiera deve essere cambiata almeno 3 volte a settimana. La gabbia deve essere abbastanza capiente, soprattutto per quanto riguarda la superficie, con una lunghezza di almeno un metro.

Anche nel caso di una gabbia grande è bene ricordare che il porcellino d’India ha bisogno di calore umano. Non può essere lasciato tutto il giorno chiuso dentro la gabbia!Anzi, deve poter uscire spesso e stare a contatto con gli umani. Meglio ancora sarebbe lasciarlo circolare liberamente, previa messa in sicurezza dell’ambiente. Il porcellino d’India ama essere coccolato: senza la sua dose giornaliera di affetto rischia di ammalarsi. Mostra la sua approvazione con dolci squittii e gorgoglii che vi esprimeranno tutta la sua gratitudine.

Non adottate un porcellino d’India se non avete del tempo da dedicargli. Non è esattamente come avere un pesciolino rosso.

Dal punto di vista fisico è abbastanza gracile, quindi anche nelle coccole siate delicati ed evitate di adottare questo animale se in casa ci sono bambini molto piccoli. I bambini fanno fatica a misurare l’energia delle proprie coccole e potrebbero inconsapevolmente fargli molto male.

Mentre un cane e un gatto sono in grado di difendersi, mostrando il loro disappunto con artigli e denti, il porcellino d’India è totalmente indifeso, timido e impaurito. Ecco perché potrebbe essere pericoloso per lui rimanere troppo vicini ai bambini.

Siete ancora sicuri di volerne uno? Raccontateci la vostra esperienza.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Consigli




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio