Connect with us

Animalovers

Animalovers

Perché i cani di piccola taglia fanno gli spacconi?

Cani di piccola taglia spacconi

Curiosità

Perché i cani di piccola taglia fanno gli spacconi?

Perché i cani di piccola taglia fanno gli spacconi? Scopriamolo in questa guida.

Spesso capita di assistere a scene di cani litigiosi che rievocano la storia di Davide contro Golia: cagnolini che stanno in una mano che fanno “la voce grossa” nei confronti di razze molto più grandi di loro.

Si pensi, ad esempio, al Chihuahua, al Pincher o allo Yorkshire che sono “teacup dog” (letteralmente “cani da tazzina”) ma non esitano a redarguire anche i molossi.

Ma perché i cani di piccola taglia fanno gli spacconi? Scopriamolo in questa guida.

Cani spacconi: perché quelli di piccola taglia sono litigiosi?

I cagnolini di piccola taglia sono spesso protagonisti di litigi in cui si cimentano a tuonare e a provocare cani di grossa mole che potrebbero mangiarli in un boccone.

Ma perché questi cani di piccola stazza si comportano così? In effetti, non c’è una risposta univoca, ma sono diversi i fattori che incidono sul loro “caratterino” da veri e propri spacconi.

Il loro istinto è identico a quello di un cagnolone enorme; ciò che differisce è, appunto, la stazza: i cani più piccoli si potrebbero sentire minacciati e, allora, tendono ad essere aggressivi e ad attaccare per difendersi e per imporre la propria presenza.

Al di là di questa motivazione, però, i motivi di tale comportamento possono risiedere, addirittura, nelle ansie, nelle preoccupazioni o negli atteggiamenti dei loro padroni.

Il fatto che si tema per la loro incolumità data la loro delicatezza fisica, spinge molti padroni a isolare i piccoli quattro zampe e ad evitare che vengano in contatto con altri cani. Questo limite determina come risultato che il fedele amico, non appena si trova in mezzo ai suoi simili, non sia abituato e diventi aggressivo per paura.

Anche il fatto che i padroni di cani di piccola taglia vedano in essi l’equivalente dei bambini determina delle reazioni particolari: viziati, messi nelle borsette ed allontanati immediatamente da qualsiasi pericolo, i “toy” cagnolini diventano capricciosi appena si trovano in situazioni nuove.

Per questi motivi, gli amanti dei cagnolini “tascabili” non devono perdere di vista che i propri amici quadrupedi devono essere trattati alla stessa maniera in cui si tratterebbe qualsiasi altro cane.

Ecco perché, non è vero che le razze “toy” vanno bene per chiunque ma, anzi, non bisogna perdere di vista il fatto che con questi cani spacconi ci voglia ancora più polso.

Cani di piccola taglia: quali sono i più spacconi?

Insomma, gli scienziati hanno dimostrato che più sono piccoli e più spacconi sono: ecco le razze di “toy” cagnolini peggiori.

#1. Manchester Terrier

Questo simpatico ed intelligente cagnolino, originario del Regno Unito è una razza davvero molto energica, ma può essere molto aggressivo.

#2. Lhasa Apso

Intelligente, fedele ed obbediente questo cagnolino, grande quanto un pugno, ha un atteggiamento da “guardiano”: è diffidente con gli estranei e maggiormente con i bambini, tende ad essere aggressivo se viene colto alla sprovvista.

#3. Jack Russell Terrier

Originario del Devon, questo cagnolino intelligente e apparentemente docile, tende a diventare irritabile, nervoso e agitato. Per questo, i proprietari devono educarlo fin da piccolo per evitare che aggredisca i piccini.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Curiosità




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio