Connect with us

Animalovers

Perché il cane si morde la coda? Ecco la spiegazione

cane si morde la coda

Curiosità

Perché il cane si morde la coda? Ecco la spiegazione

Il vostro cane si morde la coda? Ecco tutti i motivi possibili e quando dovete preoccuparvi

Vedere che il proprio cane si morde la coda, o perlomeno ci prova a ritmo frenetico, può risultare abbastanza divertente, almeno le prime volte. Se però la cosa inizia a ripetersi con troppa frequenza, bisogna porsi qualche domanda. La risposta del resto non è univoca. Ecco alcune possibili cause.

C’è da preoccuparsi se il cane si morde la coda?

In molti si chiedono se il tentativo di mordersi la coda da parte del proprio cane sia un atteggiamento tale da doversi preoccupare. Secondo gli esperti del comportamento dei cani, quando si tratta di un evento sporadico non dovrebbe destare eccessiva preoccupazione. Potrebbe essere un puro e semplice gioco, di carattere momentaneo, tale da destare divertimento anche in chi lo osserva.
Sono in particolare i cuccioli a ripetere con una certa frequenza quello che in fondo è soltanto un passatempo. Non essendo ancora completamente padroni del proprio corpo e scoprendo ogni giorno cose nuove, lo fanno magari per lunghi minuti, sino a stancarsi.
Anche i cani adulti, però, non lesinano sforzi nel tentativo di mordere la loro appendice posteriore, senza differenza di taglia o di razza, senza peraltro arrendersi molto presto.

Quando il cane si morde la coda in maniera ossessiva

Se il cane si morde la coda con troppa frequenza, allora potrebbe non trattarsi più di un semplice gioco, ma di un vero e proprio disturbo. In questo caso le spiegazioni possono essere di vario tipo. La prima è quella relativa alla presenza di zecche o pulci, che potrebbero spingere il nostro cane a cercare di combattere il prurito che può derivarne. Il fine di questa azione sarebbe perciò un tentativo di trovare un sollievo almeno parziale e si può rimediare con un antiparassitario reperibile in commercio, nonché rimuovendo eventuali zecche. Per capire se realmente la causa risieda nell’indesiderata presenza di qualche parassita, si può verificare se sul pelo del cane sono presenti granellini neri, segno inequivocabile della presenza di pulci. Per le zecche è ancora più semplice, in quanto sono visibili ad occhio nudo.
Ove non si tratti di parassiti, il problema potrebbe essere di tipo cutaneo. Ad esempio una dermatite, magari insorta a causa del suo sfregarsi contro un albero. Un’ipotesi ancora più preoccupante è la frattura della coda, che però può essere prontamente curata.

Quando mordersi la coda è un disturbo comportamentale

Talvolta se il cane si morde la coda il motivo può essere un vero proprio disturbo del comportamento. Una reazione di questo genere può ad esempio insorgere quando il nostro cane è preda di un forte stress, oppure di uno stato di noia protratta. In questo caso, quindi, il suo mordersi e rincorrere la coda potrebbe essere un tentativo per richiamare l’attenzione del suo padrone e fargli capire che effettivamente prova un senso di disagio.

Qual è il rimedio?

Naturalmente se il cane si morde la coda per gioco non occorre preoccuparsi, in quanto basterà escogitare una occupazione altrettanto divertente per indurre il nostro amico a quattro zampe a desistere. Ad esempio possiamo condurlo a fare una passeggiata, oppure riservargli più attenzione.
Ove invece il disturbo sia di carattere psicologico o patologico, la cosa migliore che si può fare a suo beneficio è proprio quella di accompagnare il nostro cane da un veterinario, per cercare di capire come intervenire nel modo giusto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Curiosità




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio