Connect with us

Animalovers

Animalovers

Il Dalmata: alla scoperta del cane… a pois!

tre dalmata

Curiosità

Il Dalmata: alla scoperta del cane… a pois!

Un cane famosissimo soprattutto per il celeberrimo film “La Carica dei 101”, con cui Walt Disney ha fatto innamorare il mondo. Ecco il Dalmata, intelligente, straordinariamente sensibile e…a pois!

Le origini del Dalmata

Le prime notizie che si hanno relativamente al Dalmata risalgono all’Inghilterra del primo ‘800, dove questi splendidi cani erano usati come cani da carrozza e da esibizione. Grazie al loro aspetto molto particolare, ed all’innata eleganza nel passo e nel trotto, i cani a pois erano soliti scortare i cavalli da traino, dando lustro alle carrozze nobiliari.

Erano usati anche come cani di rappresentanza: considerati di lusso, vivevano agiatamente nei salotti dei nobili, come splendide statue semoventi, passando pigramente da un divano imbottito all’altro. Solo successivamente, durante il ‘900, è stato riconosciuto al Dalmata un talento per la caccia. A fianco di padroni nobili e ricchi, iniziarono ad essere usati per battute di caccia al fagiano, alla lepre, alla volpe e alle piccole prede in genere. Pur essendo un cane da caccia, il Dalmata non è mai stato considerato un’eccellenza in questo campo. Difficilmente, infatti, lo si vede al fianco dei cacciatori. Questo perché ha un carattere molto autonomo e poco obbediente e, pur essendo dotato di un fiuto e di un istinto predatorio eccezionale, come aiuto-cacciatore combina più disastri che altro.

Lo standard del Dalmata

L’Enci lo considera un cane di taglia grande, pur essendo una razza leggera. Non supera i 25 kg., infatti, ma può raggiungere un’altezza al garrese di 60-61 cm. Le femmine, in particolare, da adulte possono essere molto alte e magrissime, sfoggiando una linea longilinea estremamente raffinata ed elegante. La testa è caratterizzata dal cranio quadrato e liscio, dal muso lungo e molto affusolato, da occhi tondi e grandi e da orecchie pendenti e soffici, con punta sottile. Il corpo è nervoso, privo di adipe, liscio e con torace largo e importante. La coda è sottile e affusolata, portata alta. Il manto è corto, liscio, serico, caratterizzato dalla tipica trama a sfondo bianchissimo con macchie nere o color fegato, versione rarissima e pregiatissima.

Curiosità

I cuccioli di Dalmata, proprio come sottolinea anche Walt Disney nel suo famosissimo capolavoro, nascono totalmente bianchi. Le macchie nere o marroni spuntano in seguito. La mappatura, cioè la disposizione e la quantità delle macchie, è soggettiva e praticamente unica da soggetto a soggetto. In gara, i giudici non fanno caso alla quantità delle macchie ma alla qualità: più sono armoniche tra loro, più il cane è considerato bello e ben selezionato. Non sono desiderate le orecchie totalmente nere, né entrambe né una sola.

Il carattere del Dalmata

Esiste, forse, un solo termine sufficientemente adeguato per descrivere il Dalmata: simpatico. Come tutti i simpatici, però, rischia di essere incredibilmente simpatico per qualcuno e totalmente odioso per altri. È un cane dalla intensa personalità, autonomo, uno spirito libero che non è adatto per chi vuole un cane-soldatino che risponda a tutti i comandi con la velocità di un robot. Addestrare un Dalmata non è semplice. Così come non è semplice, soprattutto quando è giovane, convivere con la sua esuberante, meravigliosa vivacità. È il cane ideale per le persone libere di mente e di spirito, per gli anticonformisti, per chi non ha necessità di un cane sottomesso e pronto ad obbedire e per chi non si fa troppi problemi per un po’ di disordine in casa o in giardino. È il compagno ideale di giochi per i bambini, con i quali dimostra una sensibilità spiazzante e con cui si diverte un mondo. Ama le lunghe passeggiate ma, forse in ricordo dei suoi esordi nobiliari, alla fine della giornata nulla gli impedirà di prendere totale possesso del più comodo divano del salotto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Curiosità




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio