Connect with us

Animalovers

Animalovers

Coniglio ariete nano: cura e alimentazione.

Coniglio ariete nano: alimentazione e cure.

Consigli

Coniglio ariete nano: cura e alimentazione.

Il coniglio ariete nano è un animale tenerissimo e delicato. Ecco le cure e l’alimentazione ideale.

Il coniglio ariete nano, di origine olandese, è un adorabile e dolcissimo peluche. Docile, simpatico, curioso e affettuosissimo, sono gli aggettivi che meglio lo descrivono. Ama la compagnia ed è un animale territoriale. Rappresenta la taglia più piccola della razza ariete. È caratterizzato dalle orecchie cadenti sui lati della testa, che non toccano terra, zampe corte e collo non visibile. Gli occhietti laterali permettono poi una visione quasi a 360 gradi . Quanto al pelo, è molto soffice e i colori possono essere vari, ad eccezione del colore argentato.

Insomma, è uno stupendo esemplare di cui è impossibile non innamorarsi. Ma se decidiamo di prendere questo coniglietto come animale domestico, dobbiamo anche non trovarci impreparati e sapere come curarlo e quale alimentazione somministrargli. Vediamo insieme dunque alcuni consigli.

L’habitat domestico.

Cominciamo col parlare di quello che deve essere l’habitat del nostro coniglio ariete nano. Curarlo infatti significa anche farlo vivere in un ambiente per lui adeguato. È necessario procurarsi quindi una gabbietta per conigli apposita e specifica per permettergli di scorrazzare. Il fondo deve essere ricoperto di materiali morbidi e spargervi qua e là del fieno. Non deve mancare anche una lettiera per i bisogni e un dispenser per l’acqua. Il nostro animaletto peloso non dovrà vivere però perennemente in gabbia ma, qualche ora al giorno, dovrà essere lasciato libero. Se lo si vuole far uscire all’aperto prestiamo attenzione alle temperature o troppo basse o troppo alte, non particolarmente indicate. Mentre all’interno dell’abitazione cerchiamo di evitare che addenti cavi elettrici, per scongiurare serie conseguenze.

Come curare il coniglio ariete nano.

Come possiamo occuparci del nostro amichetto? Il coniglio ariete nano, come detto in incipit, è molto tranquillo, e dunque non crea particolari difficoltà. Ha solo bisogno di essere spazzolato di tanto in tanto, soprattutto per eliminare i peli morti. E le unghie andrebbero tagliate periodicamente.

Non ha invece bisogno di alcun bagno, essendo in grado di tenersi pulito perfettamente. Altro fattore importante è il suo bisogno di muoversi, che dobbiamo assecondare permettendogli di girare liberamente e facendolo giocare, per favorirgli l’esercizio fisico. Inoltre non va mai lasciato per troppo tempo solo, dal momento che ama la compagnia.

Per quanto riguarda invece la cura dal punto di vista strettamente salutare, innanzitutto la pulizia del suo habitat è fondamentale e spetta proprio al padrone. Per cui la gabbietta va pulita quotidianamente, per non procurargli eventuali malattie. A parte ciò, oltre ai normali controlli periodici stabiliti presso il proprio veterinario di fiducia, una cura particolare ed attenta deve essere rivolta ai denti del nostro coniglietto. È infatti un suo bisogno fisiologico rosicchiare qualunque cosa. Questo però può danneggiare i denti, sebbene crescano di continuo. Non tenerli ben limati potrebbe infatti procurare ascessi e conseguenze serie. Prestiamo quindi molta attenzione, e al primo segnale rivolgiamoci al veterinario.

Le malattie del coniglio ariete nano.

Esistono malattie che maggiormente colpiscono il coniglio ariete nano. Proprio per questo è sempre consigliabile sottoporlo a periodici controlli dal veterinario che saprà consigliare le opportune cure preventive. Tra le malattie a cui è esposto il nostro amico peloso troviamo la mixomatosi, una malattia virale contratta tramite puntura di zanzara, che può degenerare diventando molto pericolosa.

La prevenzione consiste nel vaccinare il nostro coniglietto due volte l’anno. Frequente è anche la malattia emorragica virale, anch’essa con conseguenze letali e anch’essa evitata tramite apposito vaccino. Un’altra malattia che può contrarre il nostro animale di compagnia è la coccidiosi, consistente in parassiti epatici e dovuta a scarse condizioni igienico-sanitarie. Si cura con prodotti anticoccidici. Infine l’acariosi cioè l’infestazione da acari nel pelo e nelle orecchie, che si può prevenire con specifici prodotti anti-acaro e si cura con prodotti antibiotici.

L’alimentazione del coniglio ariete nano.

Curare il proprio amico peloso include anche sapergli dare la giusta alimentazione. Il coniglio ariete nano è un erbivoro come tutti i conigli, ma dobbiamo stare attenti a somministrargli il cibo più adatto per lui. Sí dunque al fieno fresco, di cui va ghiotto e che è molto salutare per lui, essendo ricco di fibre. Purchè sia di buona qualità. Va benissimo anche l’erba e il pellet per conigli. È inoltre possibile dargli anche verdure (senza esagerare) e snack specifici per conigli da sgranocchiare. È possibile poi ognitanto aggiungere alla sua alimentazione anche la frutta, purchè non fredda o bagnata. È meglio invece evitare i cereali fioccati che il nostro coniglietto gradirebbe ma che lo potrebbe condurre all’obesità e alla fermentazione nell’intestino .

Come ogni animale domestico è dunque importante seguire alcuni accorgimenti ed alcune cure adeguate per poter assicurare al nostro amichetto una buona salute e, di conseguenza, un’ottima aspettativa di vita.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Consigli




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio