Connect with us

Animalovers

Animalovers

Conigliera da esterno: come scegliere la migliore?

coppia di conigli in giardino

Consigli

Conigliera da esterno: come scegliere la migliore?

Una guida alla caratteristiche necessarie per una conigliera da esterno perfetta per il vostro amico

Con l’arrivo della bella stagione anche i coniglietti amano vivere all’esterno. Se avete la fortuna di disporre di un giardino, è il momento giusto per approfittarne. Attenzione però ad alcuni accorgimenti fondamentali. Il coniglio è un animale curioso e delicato al tempo stesso. L’ideale sarebbe riservargli un ampio spazio sicuro, per esempio un recinto, con all’interno una conigliera dove possa rifugiarsi e riposare. Ma come scegliere la conigliera da esterno? Ecco alcuni preziosi suggerimenti.

Conigliere da esterno: le dimensioni contano

Quando si tratta di animali piccoli l’errore più comune è quello di progettare in piccolo anche gli spazi adibiti ad accoglierli. Al contrario, il nostro coniglio ha bisogno di comfort e movimento, dunque le dimensioni della conigliera non devono essere troppo ridotte. È importante ad esempio che, oltre allo spazio per riposarsi, la conigliera presenti un’area predisposta per il gioco. Solo se posizionerete la vostra conigliera all’interno di un recinto più ampio potete puntare su quelle più piccole. In questo caso, ricordate che i conigli amano scavare buche. Dunque la base del recinto dovrà arrivare fino a qualche centimetro sottoterra. Qualunque sia la soluzione che avete scelto, assicuratevi che la conigliera sia anche abbastanza alta da permettere al coniglio di alzarsi su due zampe. Pensatela insomma come una comoda casetta più che una gabbia dove rinchiuderlo.

Materiali per la conigliera: meglio il legno o la plastica?

Oltre alle dimensioni, un aspetto da non trascurare sono i materiali utilizzati per la costruzione. Ovviamente non devono essere tossici e devono poter resistere nel tempo. Molte casette e conigliere da esterno vengono realizzate in legno di abete, ottimo materiale, naturale ed esteticamente piacevole. Ma esistono anche conigliere da esterno in plastica e in laminato tra le quali è bene scegliere accuratamente. Quelle di qualità sono durevoli e ignifughe, oltre che resistenti ai cambi di temperatura. In questo caso saranno comunque perfette per il nostro animaletto, altrimenti meglio evitarle. La conigliera dovrà disporre anche di un tetto impermeabile ed essere protetta con trattamenti antibatterici per la salute del nostro amico.

Dove posizionare la conigliera da esterno: occhio ai pericoli

Prima di approntare il recinto e posizionarvi la conigliera da esterno, ricordiamoci di scegliere oculatamente la posizione. È importante sistemarla lontano dai pericoli, dunque da animali predatori (sì, anche gatti e cani) e da piante velenose. Inoltre i coniglietti si spaventano con facilità, quindi meglio riservare loro un angolo tranquillo e riparato dal frastuono.

Come arredare la conigliera: consigli su giochi e accessori

Una volta posizionata la conigliera da esterno, resta solo da arredarla. Le opzioni sono molte, dagli elementi indispensabili a quelli accessori. Tra i primi ricordiamo ciotola e abbeveratoio, sempre provvisto di acqua pulita. Inoltre sarà necessaria una lettiera, riempita con fieno fresco o pellet, atossici e privi di muffa. A questi possiamo aggiungere tunnel di cartone, palline di plastica e altri giochi per far divertire il nostro amico.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Consigli




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio