Connect with us

Animalovers

Io, meravigliosamente diverso… sono sordo!

primo piano cane marrone orecchie basse

Storie

Io, meravigliosamente diverso… sono sordo!

Il mio cane non mi capisce!”, “Continuo a chiamarlo ma non si gira!”, “Quando ci sono dei rumori forti o un cane che abbaia non ha nessuna reazione”.

Ecco alcune frasi dei proprietari di cani sordi che ancora non sanno di avere un animale ‘diversamente MERAVIGLIOSO’ in casa.

È andata proprio in questo modo alla famiglia di Eva, una meticcia di piccola taglia, adottata a soli due mesi da una cucciolata nata in casa e allevata da persone poco esperte in ambito cinofilo. Per questo, alla famiglia adottiva non venne detto nulla del deficit della piccola cagnolina, perché nessuno se ne era realmente reso conto.

Con il passare dei giorni, i nuovi proprietari, iniziarono ad accorgersi che la piccola aveva qualcosa di strano: non li ascoltava ma, ancora più assurdo, non mostrava reazioni ai rumori, anche forti, che la sua famiglia emetteva quotidianamente.

Dopo alcuni risultati negativi, risposte demoralizzanti che lasciavano intendere che probabilmente era la famiglia a non interessare abbastanza la cucciola, ecco che la soluzione arrivò proprio da coloro che tutti i giorni passavano molto tempo con la piccola Eva, “Il nostro cane potrebbe essere sordo?”.

cagnolino seduto in giardino

La piccola Eva.

Si recarono prima dal veterinario di fiducia e successivamente da un neurologo specializzato che, dopo diversi test, appurò che la piccola Eva aveva una riduzione della capacità di percepire le vibrazioni sonore ambientali.

Non fu semplice inizialmente per la famiglia, i dubbi erano molti, le paure ancora di più; ciò che gli diede la forza di affrontare con più facilità questa situazione fu l’amore per la loro piccola Eva e le risposte positive che dimostrava, la bellezza del vederla compresa e finalmente più serena.

Sono molte le famiglie che si trovano nella situazione di Eva che, consapevolmente o inconsapevolmente, hanno nelle loro case un cane con deficit all’apparato uditivo.

In questo articolo, prendendo spunto dalla storia di Eva, mi piacerebbe fare un po’ di chiarezza su cosa significhi avere a che fare con un cane sordo.

La sordità in un cane può essere: completa o parziale, monolaterale o bilaterale.

La sordità completa si ha quando l’animale subisce una perdita assoluta della funzione uditiva mentre quella parziale è solamente una riduzione della capacità uditiva rispetto alla norma. Possiamo fare un’ulteriore distinzione nel caso in cui siano colpite una o entrambe le orecchie, rispettivamente monolaterale e bilaterale.

Nei cani, una caratteristica importante che porta spesso alla perdita dell’udito è la pigmentazione del pelo. Quando il cane tende ad avere i padiglioni auricolari completamente bianchi è possibile che sia sordo o almeno portatore del gene della sordità.

Ma a livello educativo come possiamo lavorare su un cane sordo?

La cosa più importante da tenere a mente è che il linguaggio più usato dai cani per comunicare non è quello verbale bensì quello METAVERBALE che comprende tutte le posture, gli sguardi, la mimica.

Quindi possiamo dire che per un cane sordo non è un problema così grave il suo handicap, lo è più per noi umani che dobbiamo calarci nell’ottica canina utilizzando soprattutto il nostro corpo più delle parole.

Ciò che si deve fare è andare a collegare i movimenti o le posture ad alcuni comandi, come seduto, vieni, resta, terra, etc.

Ancora più importante è rendere il cane consapevole che noi siamo le sue orecchie e la sua guida. La relazione va coltivata giorno per giorno facendo molte attività insieme (giochi, passeggiate, attività ludico/sportive, etc) che aumentino l’autostima del cane ma anche del proprietario.

PARLANO I PROTAGONISTI – qualche domanda rivolta a Giorgia la proprietaria di Eva.

Come vivi giorno per giorno questa “diversità” di Eva?

“Inizialmente non è stato facile convivere con questo suo handicap, mi sembrava impossibile fidarmi di lei e fare anche solo una passeggiata tranquilla, però mi è bastato notare come rispondeva ai nostri stimoli, come apprendeva velocemente, tutto ciò accresceva in me la voglia di proseguire nel percorso. Non vedo il mio cane come diverso ma anzi con una marcia in più! Il mondo lo scopre con me perché io sono la sua guida e questo mi gratifica davvero molto.

Eva ha costantemente bisogno di un punto di riferimento, quando siamo insieme cerca sempre un contatto continuo con me o qualcuno della mia famiglia, così possiamo comunicare senza bisogno di suoni.”

Con i suoi simili come si comporta?

“Eva è molto socievole e aperta, anche l’educatrice che mi segue dice che comunica molto bene soprattutto con i cani che dimostrano in maniera molto chiara la loro pacificazione.

È leggermente invadente con i cani della sua taglia, li stressa parecchio, fino a che questi non gli danno uno “stop” deciso e solido.

È proprio vero che tra di loro questa sua mancanza non risulta un problema, comunicano molto bene e tranquillamente.”

Hai trovato difficoltà lavorando con lei insieme ad un educatore?

“No, mi ha aiutata molto fare un percorso con un’educatrice. Innanzitutto ha fatto chiarezza sul mio cane e la sua situazione, tranquillizzandomi.

Insieme abbiamo impostato delle semplici regole per avere una vita serena insieme, abbiamo creato uno schema ben preciso della giornata con diversi momenti: quello della pappa, della passeggiata, il momento in cui rimane sola in casa, ecc.

Sono davvero felice del lavoro svolto insieme!”

ragazza bionda con cucciolo

Eva e Giorgia.

Per insegnarle un comando, per esempio il seduto, come hai fatto?

“Il seduto è stato impostato con il sollevamento della mano di fronte a lei, in modo che, seguendo con lo sguardo la mia mano, si ritrovasse seduta a terra. Comunicare con lei necessita grande consapevolezza del proprio corpo, sono fondamentali dei segnali visivi ben chiari. Come dico sempre, mi sembra un po’ di essere un Mimo quando cerco di farle capire qualcosa!!”

cane piccolo marrone

Eva in giardino.

CIRCUS DOG – EDUCAZIONE CINOFILA
CIRCUS DOG – EDUCAZIONE CINOFILA
  circusdog@virgilio.it
 Erica 339 7950922
 Francesca 346 0650780

Vai alla scheda completa del professionista    

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Storie




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio