Connect with us

Animalovers

Animalovers

Cani in inverno: come proteggerli dal freddo

Cani in inverno

Consigli

Cani in inverno: come proteggerli dal freddo

I consigli da seguire per proteggere i cani in inverno dalle ondate di gelo e dalle temperature rigide.

Con l’inverno alle porte e le temperature in costante diminuzione, i mali stagionali colpiscono anche i nostri amici a quattro zampe che possono raffreddarsi, con conseguenze importanti per la loro salute.

Ma è possibile proteggere i cani dal freddo? Così come per gli umani, anche per i fedeli amici animali si possono prevenire gli accidenti stagionali (malattie da raffreddamento associati a dolori, sia muscolari che ossei).

Ecco gli utili consigli da seguire per proteggere i cani in inverno dalle ondate di gelo e dalle temperature rigide.

Come proteggere i cani in inverno: quali sono i consigli utili?

Per proteggere il nostro caro amico a quattro zampe dal freddo invernale, è importante tener conto di diversi fattori tra cui la taglia, l’età e la tipologia di pelo del cane.

Infatti, i cani di grossa taglia, a pelo lungo o quelli più giovani sono più resistenti al freddo rispetto a quelli di taglia piccola, a pelo corto e anziani o cucciolotti.

Non è un caso che razze come il boxer, il carlino, ma anche l’alano e il rottweiler siano più esposte ai rischi delle basse temperature, mentre cani come il San Bernardo, il Samoiedo o l’Husky sono amanti della stagione invernale, e vengono impiegati per il soccorso sulla neve.

Le soluzioni per proteggere i cani dal freddo ci sono e, pertanto, è buona regola:

  1. Coprire il cane (soprattutto se piccolo e a pelo corto) con un cappottino per cani essenziale che sia caldo ma non comprometta la mobilità dell’animale. Non occorrono fronzoli: l’abbigliamento del nostro amico a quattro zampe deve essere minimale. Meglio evitare cappucci e maniche lunghe per le zampe.
  2. In giardino, la cuccia deve sempre essere dotata di una calda coperta e riparata il più possibile da vento e acqua.
  3. Fare sempre attenzione alla temperatura dell’acqua che non deve mai essere ghiacciata. Evitare di far mangiare la neve che può creare problemi intestinali, soprattutto per i cani anziani e per i cuccioli.
  4. Adeguare le uscite dei cani per far fare loro i propri bisogni e prendere aria, significa scegliere ore del giorno in cui le temperature sono più alte e meno rigide.
  5. Proteggere adeguatamente le zampe. L’attrito con il terreno ghiacciato e cosparso di sale espone i cani ad alti rischi di ferite e di dolore alle zampe. Ecco perché è meglio prevenire queste situazioni con apposite soluzioni presenti in commercio o spalmando della vaselina sotto i polpastrelli. Appena rientrati dalla consueta passeggiata, asciugate il vostro cane con un panno caldo da passare anche sotto le zampe.
  6. Evitare gli sbalzi termici: dopo la toelettatura è bene evitare l’utilizzo del phon, proprio per l’eccessivo sbalzo di temperatura che creerebbe rispetto alla temperatura esterna: è buon consiglio frizionare il pelo con un asciugamano.
  7. Attenzione all’alimentazione del proprio cane: per evitare che il nostro caro amico a quattro zampe si raffreddi il “pancino” e presenti malattie intestinali, è buon consiglio ponderare il consumo di carboidrati, proteine e grassi “buoni”.

Ecco i consigli utili da mettere in pratica per proteggere i cani dal freddo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Consigli




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio