Connect with us

Animalovers

Allarme api: miele a rischio per il troppo caldo

ape impollina margherita

Storie

Allarme api: miele a rischio per il troppo caldo

Produzione di miele ai minimi termini e impollinazione a rischio: l’allarme degli apicoltori per il 2017

Se l’ape scomparisse dalla faccia della Terra all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita”.

Non è chiaro se Albert Einstein abbia davvero pronunciato la fatidica frase. Quel che è certo è che contiene un fondo di verità. Le api, infatti, sono responsabili dell’impollinazione della maggior parte delle specie vegetali. I piccoli esserini operosi, dunque, non sono solo i produttori dell’ambrato e apprezzatissimo miele. Sono anche collaboratrici indispensabili per lo sviluppo delle piante e dei raccolti, senza le quali l’agricoltura e la natura subirebbero un vero tracollo.

Quanto è reale il rischio ecologico?

Purtroppo l’allarme api che anno dopo anno viene lanciato dagli apicoltori italiani non è una trovata mediatica di stampo apocalittico. È una realtà preoccupante e sempre più manifesta della quale prendere atto con urgenza. Il bilancio del 2017 l’ha confermato con clamorosa evidenza: la siccità e il cambio climatico hanno sconvolto l’apicoltura. Le api non producono nettare, l’impollinazione è a rischio e, naturalmente, anche la loro sopravvivenza.

Allarme api: a quale prezzo?

Quali sono le conseguenze del fenomeno? Innanzitutto l’impatto sulla produzione di miele, già dimezzata nel 2016 e pari a meno di 1/3 per le stime di quest’anno. Situazione che costringerebbe l’Italia a importare prodotti meno sicuri dall’estero senza peraltro risolvere il problema.

Il pericolo maggiore resta inoltre la mancata impollinazione. Senza di essa le piante soffrono e non si moltiplicano, fino alla progressiva desertificazione.

Che cosa fare?

L’allarme fine a se stesso non porta a niente di buono. Piuttosto è necessario prendere coscienza della situazione e dell’urgenza di pratiche e politiche ambientali più sostenibili. Il risparmio idrico e l’acquisto consapevole di prodotti locali non infestati da pesticidi sono alcune delle azioni alla portata di ciascuno di noi. L’EFSA ha anche promosso un concorso fotografico per sensibilizzare il pubblico sui rischi corsi dalle api. La rassegnazione è dannosa quanto l’indifferenza.

CIRCUS DOG – EDUCAZIONE CINOFILA
CIRCUS DOG – EDUCAZIONE CINOFILA
  circusdog@virgilio.it
 Erica 339 7950922
 Francesca 346 0650780

Vai alla scheda completa del professionista    

Continue Reading
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Storie

Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio