Connect with us

Animalovers

Animalovers

10 consigli per viaggiare in sicurezza con il tuo cane

Viaggiare con il cane: cane al mare

Consigli

10 consigli per viaggiare in sicurezza con il tuo cane

Quando ci si prepara ad un viaggio con il proprio animale domestico è utile organizzarsi in anticipo: ecco qualche consiglio per affrontare al meglio la partenza e viaggiare con il cane in tranquillità.

Sempre più persone, quando partono per un weekend o per una breve vacanza, scelgono di portare con sé il proprio cane senza doverlo affidare ad una pensione per animali o a persone estranee. Se siete tra coloro che stanno organizzando vacanze in compagnia del vostro amico a quattro zampe  e quindi vi apprestate a viaggiare con il cane, ricordate di portare tutto l’occorrente per fare in modo che vada tutto bene anche mentre siete lontani da casa.

1. Prenotare in strutture pet-friendly

Non tutte le strutture turistiche accettano animali  e sono attrezzate per accoglierli: per i vostri pernottamenti e spostamenti preferite strutture pet-friendly che offrano ampi spazi liberi per farli muovere e circolare, ma anche personale preparato nel caso in cui necessitino di assistenza.

2. Preparare la valigia per noi e per lui

La valigia deve contenere tutto l’occorrente per noi e per il nostro cane. Non devono mancare una scorta del suo cibo preferito e i suoi giochi ed oggetti famigliari: il cane è un animale consuetudinario ed è meglio non modificare troppo le sue abitudini mentre si è in viaggio. In valigia deve essere inserito anche ciò che serve per raccogliere i suoi bisogni, ovvero sacchetti e paletta.

3. Munirsi di guinzaglio, pettorina ed impermeabile

Quando si viaggia il guinzaglio (con museruola) è indispensabile per tenere l’animale vicino a noi. Al collare è preferibile la pettorina, che ne facilita i movimenti e lo rende più libero. Inoltre, soprattutto quando ci si reca in montagna, è utile portare anche un impermeabile per proteggerlo in caso di pioggia.

4. Fare attenzione agli altri animali

Oltre che al comportamento del proprio cane occorre fare attenzione anche alla presenza di altri animali: quando il nostro amico si trova in un ambiente che non conosce potrebbe comportarsi in modo strano oppure inseguire i suoi simili o gli animali selvatici nei quali si imbatte. E’ molto utile, dunque, tenere monitorato il suo comportamento in relazione a quello degli altri.

5. Sapere sempre dove si trova

Per sapere sempre dove si trova il nostro cane, soprattutto in caso di allontanamento improvviso in un luogo lontano da casa, occorre munirsi di un collare GPS per cani. Tale dispositivo, infatti, è dotato di un localizzatore e permette di essere costantemente aggiornati sulla posizione e sugli spostamenti dell’animale, ovunque si trovi.

6. Prestare attenzione alla sua nutrizione

Per prima cosa è bene non destabilizzare il cane cambiando improvvisamente le sue abitudini alimentari: anche mentre si è in vacanza, quindi, bisogna fargli mangiare ciò a cui è abituato. Inoltre, occorre ricordare che la sua digestione è più lenta della nostra e che quindi dovrebbe mangiare almeno tre ore prima di una lunga camminata.

7. Farlo bere dalla ciotola

Durante le passeggiate al mare o in montagna potrebbe capitare che il cane si fermi a bere da fonti naturali o ruscelli. Per evitare che si imbatta in batteri o che sia colpito da problemi intestinali, però, sarebbe meglio portarsi la sua ciotola e fargli bere acqua ‘controllata’.

8. Procurarsi un kit di pronto soccorso

Durante le passeggiate in montagna o al mare il cane potrebbe ferirsi. Nel suo kit di pronto soccorso, quindi, potrebbero servire antiparassitario, disinfettante, garze e anche una pinza per l’estrazione di eventuali corpi estranei dalle sue zampe.

9. Portare documenti e passaporto dell’animale

Prima di partire occorre recarsi dal veterinario per verificare che il cane sia in salute e che tutte le vaccinazioni siano state fatte nei tempi giusti. Mentre si viaggia, quindi, occorre portare con sé il libretto sanitario e quello identificativo dell’animale, perché in alcuni luoghi potrebbero richiederlo.

10. Evitare viaggi troppo lunghi

L’ultimo consiglio è quello di evitare permanenze troppo lunghe: il cane, infatti, non trovandosi nel suo ambiente famigliare per molto tempo potrebbe soffrire. Un breve viaggio oppure un weekend, invece, potrebbero fargli bene.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti in Consigli




Di Tendenza

Collaborano con noi




Consigli

Facebook




Inizio